Quali sono i caratteri che definiscono un trasloco?

0
130
preventivo trasloco a caserta

Ci sono traslochi e traslochi: ci sono quelli svolti in un certo modo, nel rispetto delle normative professionali e statali, le cui aziende operano con l’obiettivo di offrire un servizio di qualità al cliente, ed altri che, nonostante la concorrenza, tentennano a proiettarsi, in termini di qualità, con dignità sul mercato.

I caratteri principali di un trasloco

Fra i tanti fattori che caratterizzano un trasloco, ci sono sicuramente la tipologia, il prezzo, le tempistiche e ulteriori variabili.

trasloco

Con “tipologia” di un trasloco, s’intende, per convenzione, le attività svolte in base alla distanza da percorrere e al mezzo utilizzato; in questo caso possiamo distinguere quattro tipologie di trasloco applicabili per ogni tipo di immobile, come case e uffici: traslochi nella stessa città o provincia, nella stessa nazione, nello stesso continente e, infine, intercontinentale. Come nel caso dei traslochi nella provincia di Caserta, cioè nella stessa provincia, secondo le statistiche, un trasloco medio per una casa con due camere da letto di circa ottanta metri quadri costa meno della media nazionale, che in Italia è circa seicento euro. Per trasportare solo una quantità definita di mobili, invece, il prezzo è decisamente minore, ed arriva alle poche centinaia d’euro. In realtà il costo dipende dalla città e dalla difficoltà del trasloco, lo smontaggio, il rimontaggio della mobilia in autonomia ed è necessario, in ogni caso, aggiungere il costo delle attrezzature, come le piattaforme elevatrici utilizzate per il trasferimento dell’oggettistica: il sovrapprezzo è evidente, ma nel nostro particolare caso, i traslochi a Caserta sono meno costosi di quelli nelle grandi città come Milano e Torino, nonostante i costi del lavoro. Ciò che varia, soprattutto, è il costo del personale, che si riflette sulla qualità della vita nella provincia casertana rispetto al nord o al centro-nord italiano.

Ulteriori variabili che influenzano il prezzo sono la qualità della merce da trasportare, il valore dei mobili e l’assicurazione per oggettistica antichi o di pregio, la facilità di accesso sia alla casa di partenza, sia a quella di arrivo (in questo caso si considera la presenza di scale, di ascensori e l’altezza a cui le suddette residenze sono poste), e la volontà, da parte del cliente, di richiedere servizi particolari, come rampe o elevatori da strada.

Infine, l’ultimo valore chiave che caratterizza un trasloco è la tempistica. In base ai tempi necessari per completare un trasloco, il costo può variare di molto: per esempio, il trasloco di un bilocale nella stessa provincia, entro cento chilometri, viene effettuato in circa uno o due giorni; una delle poche incognite è proprio rappresentata dall’adattamento dei mobili nella nuova residenza, soprattutto per ciò che concerne la cucina.